Aeroporto di Salerno Costa d’Amalfi: si vola per la Grecia. Stamane prime partenze per Corfù

Sharing is caring!

Da stamattina potrebbe essere iniziato un nuovo corso per l’Aeroporto di Salerno – Costa d’Amalfi, nonostante le tante difficoltà che affliggono lo scalo.

Stamattina da Pontecagnano è partito il primo volo ufficiale per Corfù: un charter della Compagnia Air Vallee è decollato alle 9.20, atterrando alle 11.00 nella splendida isola greca. Alle 11.50 è decollato da Corfù il volo che ha percorso la tratta opposta, atterrando al Costa d’Amalfi alle 13.30.

Tale volo per Corfù continuerà con gli stessi orari per tutti i venerdì del mese di agosto, ma da venerdì prossimo (e tutti i venerdì di agosto) si aggiungerà un secondo volo pomeridiano per la Grecia: il secondo charter per Corfù decollerà da Pontecagnano alle 14.10 per arrivare alle 15.50 in Grecia. Il volo inverso partirà da Corfù alle 16.30, per giungere a Salerno alle 18.10.

Soddisfazione tra i dirigenti dell’aeroporto di Salerno, che sta tentando di rilanciarsi nonostante problemi atavici, come quello della pista di atterraggio che non è stata ancora allungata e nonostante le “false partenze” degli scorsi anni, con varie compagnie aeree che prima hanno scelto e poi abbandonato lo scalo di Pontecagnano.

In questo mese di agosto dal “Costa d’Amalfi” saranno due nuove tratte: una per Mostar (bellissima cittadina bosniaca), ogni lunedì e giovedì del mese, e una per Dubrovnik (città d’arte croata) ogni sabato.

Per gli orari è necessario consultare il sito dell’Aeroporto di Salerno-Costa d’Amalfi.

Un pensiero riguardo “Aeroporto di Salerno Costa d’Amalfi: si vola per la Grecia. Stamane prime partenze per Corfù

  • 5 agosto 2014 in 3:10
    Permalink

    Decadenza dei Consiglieri Provinciali uscenti dai Cda delle Partecipate.
    “Come si sa, in base all’art.141 comma5 del Dl 267/2000, i Consiglieri Provinciali decaduti a seguito dello scioglimento dei Consigli Provinciali, decadono anche da eventuali incarichi loro attribuiti (cda Società Partecipate, Aeroporti e quant’altro) restando in carica solo fino alla nomina del successore.
    Purtroppo, per la normativa poco chiara, molti Consiglieri, continuano a svolgere il loro mandato nelle partecipate, trascurando il fatto di essere decaduti e creando anche delle disparità con i Consiglieri Provinciali appena usciti.
    Sarebbe perciò opportuno che una circolare interpretativa sancisse l’immediata cessazione dalla carica, onde evitare che ruoli professionali continuino ad essere svolti da politici decaduti dal mandato pubblico.”

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *