Dona con Amore – da Salerno la proposta per un San Valentino diverso, con raccolte di sangue per gli ospedali

Sharing is caring!

Baci Perugina e torrone, fiori e regali; nessuno vuole sminuire il valore del modo tradizionale di celebrare San Valentino per le coppie di innamorati. Ma gli innamorati stessi sanno che quel regalo è solo un simbolo per ricordare il vincolo affettivo che li lega. Perchè l’amore vero è cercare di sacrificare anche una particina di sè per condividere la felicità con un’altra persona, strapparsi un pezzo di cuore per farlo combaciare con un altro cuore.

A Salerno questo concetto è evidentemente molto chiaro, come è chiaro che l’amore vero non sia prerogativa solo di una coppia, ma qualcosa di puro e disinteressato che può avere come destinatario chiunque, anche uno sconosciuto che sia nel bisogno.

E’ così giunto alla quarta edizione un evento straordinario, “Dona con Amore”, che ogni anno nel giorno di San Valentino raduna centinaia di persone presso i centro emo-trasfusionali di Salerno e provincia che vogliano donare il proprio sangue per i bisogni degli ospedali. Com’è noto, i nosocomi italiani non sono autosufficienti da questo punto di vista, ma devono ricorrere continuamente a campagne di donazione del sangue per sopperire al bisogno di sacche di plasma. Chiunque si sia sottoposto a un’operazione chirurgica, o abbia avuto un parente stretto in procinto di operarsi, sa che l’ospedale chiede solitamente una donazione di sangue di uno dei congiunti da utilizzare in caso di necessità.

Negli anni associazioni come AVIS hanno svolto un lavoro di sensibilizzazione e raccolta di sangue, ciononostante le sacche sono ancora insufficienti. E’ per questo motivo che da qualche anno è nata questa nuova campagna di raccolta sangue che dalla città di Salerno si è estesa a tutta la provincia e dovrebbe, nel giro di pochi anni, estendersi a tutta l’Italia. Ideatore di “Dona con Amore” è Luigi Bisogno, attivissimo giovane salernitano (originario di Baronissi), già noto per aver operato con numerose associazioni nel campo del sociale e vicepresidente di Rete dei Giovani per Salerno.

Dopo lo straordinario successo delle prime tre edizioni di “Dona con Amore”, Bisogno, con l’aiuto di ESN (Erasmus Student Network) e dell’AVIS stesso ha creato una fondazione, “Donation Italia”, che ha lo scopo di gestire l’evento di San Valentino e tutta una serie di altre raccolte e campagne di sensibilizzazione da svolgersi in tutta Italia nei prossimi anni.

Da Luigi e dagli organizzatori, il testimone ora passa ai donatori: è possibile effettuare la donazione Domenica 14 Febbraio 2016, dalle ore 8.30 alle ore 12.00, presso il Reparto Prelievi dell’Azienda Ospedaliera OO.RR. S. Giovanni di Dio e Ruggì D’Aragona di Salerno, oppure negli altri ospedali della provincia di Salerno (Baronissi, Battipaglia, Eboli, Mercato S. Severino, Roccadaspide, Sapri e Vallo della Lucania, più Calabritto in provincia di Avellino).

Come spiega Luigi Bisogno, l’atto di donare il sangue ha una valenza umanitaria straordinaria, ma può avere un ottimo tornaconto in termine di prevenzione della salute del donatore: infatti, chi dona poi riceve a casa gratuitamente l’esame gratuito del proprio sangue, senza pagare il ticket solitamente richiesto.

Presso l’Ospedale di Salerno, nella mattinata del 14, sarà possibile altresì incontrare alcuni calciatori della Salernitana, testimonial dell’evento, e gustare un ottimo (e meritato) rinfresco post-donazione allestito dagli studenti del ProfAgri di Salerno. Si ricorda, infatti, che non bisogna fare colazione prima di donare il sangue e che è necessario, dopo la donazione, nutrirsi.

Il primo appuntamento per Dona con Amore 2016 è però per venerdì 12 febbraio alle ore 10.30 presso il “Salone dei Marmi” del Comune di Salerno con un interessantissimo convegno sulla donazione del sangue a cui prenderanno parte illustri ospiti.

Un gesto d’amore vero ed utile, dunque, ci attende per rendere San Valentino una festa davvero memorabile.

Michele Piastrella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *