I Film dell’anno: “La Grande bellezza”, di Paolo Sorrentino

Paolo Sorrentino è il miglior regista italiano da dieci anni a questa parte e lo dimostra anche con quest’opera profonda, riflessiva, sfarzosa, eccessiva, ironica, vitale e lugubre allo stesso tempo. La Grande Bellezza, come nella tradizione del regista, è un film potentissimo dal punto di vista della fotografia e del montaggio; Sorrentino giostra con la cinepresa in maniera meravigliosa, riuscendo a dare senso alle immagini (che talvolta appaiono criptiche) solo con la splendida ed eclettica tecnica personalissima di riprese, che inseguono i personaggi e improvvisamente li perdono nel loro camminare sulla scena, per poi ritrovarli dopo un qualche ostacolo visivo “voluto”, che dà senso, nel suo simbolismo, a tutta la scena.

Leggi il seguito