Recensione: “Boyhood”, di Richard Linklater. Un esperimento vincente, ma da non sopravvalutare

“Boyhood” è un esperimento cinematografico di gran valore: la sfida del regista Richard Linklater, autore indipendente e coraggioso fuori dai grandi circuiti statunitensi, è stata quella di realizzare un film in dodici anni, con una sceneggiatura realizzata nel tempo e qualche giorno di ripresa ogni anno

Leggi il seguito